Sfuggire alla trappola del capodanno

Detesti il capodanno? Se odi il capodanno in quanto festa troppo commerciale, o perché pensi anche tu che non ci sia nulla di figo nell’augurarsi un buon anno, oppure ancora che sia falso sorridere a persone di cui non ci frega niente per tutto il resto dell’anno, ecco che siamo nella stessa situazione. In considerazione di questo, evita l’ultimo dell’anno a Milano, a Roma o a Londra, ecco alcuni posti dove poter sfuggire alla trappola del capodanno.

Australian Outback, Australia

Con la popolazione australiana che si trova concentrata lungo le principali città costiere, nell’entroterra australiano sarai al sicuro. Al massimo, potresti imbatterti in qualche tosatore di pecore di buon umore, non oltre.

Iditarod Trail, Alaska

Una splendida regione invernale, l’Alaska è una scelta eccellente per chi è in cerca di solitudine. I veri eremiti dovrebbero pensare di fare un viaggio fino al Winterlake Lodge: 200 miglia a nord-ovest di Anchorage, un posto così remoto che è accessibile solo con uno sky plane!

Asolo, Italia

Una sonnolenta cittadina medievale dove le auto non sono ammesse. La gente del posto può benissimo festeggiare con un bicchiere di vino o due, ma puoi star certo che sarà il più tranquillo Capodanno che tu abbia mai avuto.

Yap Island, Micronesia

Una splendida isola del Pacifico con una cultura costruita sulla pace sociale. Anche suonare la tua radio troppo forte non è gradito. Qui nessuna rumorosa festa di Capodanno. Che sollievo!

Deserto del Gobi, Mongolia

Uno dei luoghi più isolati del pianeta, il deserto del Gobi è la meta per eccellenza della fuga. Sono ormai lontani i segni delle antiche civiltà, e al massimo che potresti trovare è un intrepido hippy o un ambizioso paleontologo.

5 posti, alcuni più vicini ed altri più lontani, dove poter passare un capodanno in santa pace. Niente fuochi d’artificio, niente auguri, nulla di nulla. Solo voi e una pace estrema. In attesa di rientrare a lavoro.

Leave a Reply